La sala Bianca

 

La sala bianca del Caffè Pedrocchi è ricordata per un fatto storico accaduto l’8 febbraio 1848 quando venne sparato un colpo di pistola da parte dei soldati austriaci il cui proiettile andò a colpire una delle pareti della sala. A ricordare quella giornata delle insurrezioni studentesche una targa a perenne memoria.

Notizia curiosa sulla sala bianca è che in origine venisse chiamata sala nera in quanto il mobilio disegnato dall’architetto Jappelli era dipinto in quel colore.